Energy Management, di più di una consulenza energetica

La gestione dell’energia all’interno di un’azienda è un tema fondamentale per raggiungere una migliore prestazione energetica e ridurre i consumi. L’energy manager è la risorsa indispensabile per raggiungere l’efficienza energetica nella tua azienda.

\ \ \

Energy Management: esperti in gestione energetica.

Fino a pochi anni fa, solo le grandi aziende avevano al loro interno un esperto in gestione dell’energia, figura manageriale caratterizzata da competenze non solo tecniche, ma anche economiche, finanziarie e legislative. Con la legge 9 gennaio 1991 n.10, questa figura trova una definizione più precisa e allargata, si parla infatti di Responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia (chiamato appunto Energy Manager), reso obbligatorio all’interno di imprese con un consumo superiore a 10.000 Tep annui nel settore industriale e 1.000 Tep negli altri settori.

Ma il panorama italiano è fatto soprattutto di piccole e medie imprese dove spesso non è possibile inserire nel proprio organico una figura manageriale. Le PMI infatti preferiscono avvalersi di consulenti esterni esperti in sistemi di gestione dell’energia che siano in grado di studiare piani mirati alla riduzione del consumo di energia e alla individuazione di interventi di efficientamento energetico.

\ \ \

Non solo consulenza, ma supporto operativo per le aziende

La crescente affermazione di strategie a favore del risparmio energetico e la normativa sempre più vasta e complessa che riguarda tutti i paesi della comunità europea hanno reso indispensabile la consulenza di esperti del settore.

Ma quali sono i compiti svolti da un esperto di energia all’interno di un’azienda?

1) Al primo posto la verifica dei consumi attraverso le diagnosi energetiche o audit che permettono di valutare il consumo energetico di un’azienda.
2) Dopo l’analisi dei dati e la valutazione degli impianti, l’Energy Manager realizza un piano su misura con azioni e interventi di riduzione dei consumi di energia elettrica e/o (uno dei costi più impattanti nella gestione di un’azienda).
3) Gli interventi possono essere di vario tipo: il relamping Led, la sostituzione di impianti obsoleti con impianti fotovoltaici o di cogenerazione, la creazione di stazioni di ricarica elettrica, l’introduzione di macchine aziendali elettriche.
4) Tra le più interessanti attività che possono essere svolte dall’esperto di energia a favore di un sistema di gestione più razionale dei costi, è il trading energetico ovvero l’acquisto di energia elettrica alle migliori tariffe, riducendo così il carico finanziario sui bilanci delle aziende.

Le competenze richieste, per riuscire a raggiungere un uso sempre maggiore di fonti energetiche alternative, sono indispensabili per le aziende che intendono ottenere la certificazione ISO 50001.

La ISO 50001 infatti stabilisce i requisiti per un corretto Sistema di Gestione dell’Energia (SGE) coordinato da un Energy Manager che garantirà, grazie ai suoi piani di intervento:

  • la riduzione dei consumi e dei costi
  • l’efficientamento dei sistemi di gestione energetica
  • una maggiore competitività nel mercato.
\ \ \

il trading energetico è la soluzione per efficientare la gestione energetica in azienda e contenere i costi in bolletta

\ \ \

I certificati bianchi e l’importanza di un Esperto in Gestione Energetica.

Quando una realtà imprenditoriale decide di avviare un processo di efficientamento energetico, ha come obiettivo finale la razionalizzazione dei consumi ed il risparmio dei costi. Esiste però un terzo obiettivo che è quello di riuscire ad ottimizzare a tal punto il sistema di gestione energetico da poter guadagnare con la creazione di veri e propri “titoli negoziabili”, i cosiddetti Certificati Bianchi.

Facciamo un esempio pratico:

dopo una diagnosi energetica, l’imprenditore si rende conto che è possibile fare un intervento di miglioramento, così decide di nominare un esperto in energia (ovvero l’Energy Manager) che si preoccuperà di valutare la fattibilità del progetto di risparmio energetico. Se il progetto presenta tutti i requisiti per ottenere un certo risparmio, misurato in Tep ovvero in tonnellate equivalenti di petrolio, allora si potrà accedere al meccanismo dei Certificati Bianchi o TEE Titoli di Efficienza Energetica, poi monetizzati grazie alla vendita sul mercato.

Questo è appunto un modo per farti capire quale sia l’opportunità di avere al tuo fianco un esperto in energia, non solo come consulente, ma anche come risorsa di efficienza per la tua azienda. I nostri Energy Manager sapranno indicarti la strada più giusta per migliorare in competitività e produttività!

\ \ \

Richiedi un incontro di consulenza, il tuo Energy Manager ti ricontatterà al più presto.